Usa le linguette per muoverti velocemente tra gli uffici di Omnia!
Effettua una ricerca tra i contenuti di questo prodotto scrivendo le parole chiave e facendo clic su "Cerca".
Con la ricerca avanzata è possibile filtrare con precisione i contenuti di questa sezione.

Quesiti

10 risultati di 3223

Quesito del 27/03/2020

Demografici

Mutazioni anagrafiche in tempi di emergenza COVID 19

Ricevo in data 26/03/2020, con Raccomandata A/R, una dichiarazione di cambiamento abitazione nell'ambito dello stesso comune datata 20/03/2020. Considerato che l'ufficiale di anagrafe deve: 1) effettuare le registrazioni nell'anagrafe entro due giorni lavorativi dalla data di ricezione della dichiarazione resa; 2) decorrenza dalla data della presentazione delle dichiarazioni; 3) accertare la sussistenza dei requisiti previsti per l’iscrizione stessa e che, trascorsi 45 giorni dalla dichiarazione resa o inviata senza che sia stata effettuata la comunicazione dei requisiti mancanti, l’iscrizione si intende confermata; 4) verificare la sussistenza del requisito della dimora abituale di chi richiede la mutazione anagrafica. Gli accertamenti devono essere svolti a mezzo degli appartenenti ai corpi di polizia municipale o di altro personale comunale che sia stato formalmente autorizzato........allo stato attuale la polizia municipale è impegnata costantemente per l'emergenza COVID-19, è fatto divieto assoluto uscire se non per esigenze ecc ecc.
Domanda: devo respingere l'istanza in quanto il procedimento al momento non può essere gestito correttamente oppure devo sospendere i termini?

Quesito del 27/03/2020

Personale

Art. 87 Decreto "Cura Italia": significato "ferie pregresse"

L’art. 87, c. 3, del D.L. “Cura Italia” del 17/03/2020 stabilisce che le Amministrazioni, qualora non possano ricorrere al lavoro agile, utilizzano, tra l’altro, lo strumento delle ferie pregresse.
Per “ferie pregresse” si intendono quelle maturate fino al 31/12/2019 o anche quelle già maturate fino alla data di effettivo utilizzo nel corso del 2020?

Quesito del 27/03/2020

Polizia

Controlli prescrizioni emergenza Covid-19

Un Agente di Polizia Locale senza la qualifica di Agente di P.S. può disporre, con l'ausilio degli Agenti della Compagnia barracellare, posti di controllo stradali finalizzati esclusivamente alla verifica delle autocertificazioni per gli spostamenti? Nei posti di controllo, gli Agenti, accanto ai dispositivi di protezione individuale, devono essere dotati oltre che dei DPI idonei anche di G.A.P.?

Quesito del 26/03/2020

Personale Polizia

Trattamento economico della polizia locale per l'emergenza Coronavirus

Il collega della P.L. ha presentato circolare prot. n. 333-G/Div. 2 - 2501.03.04/aa.gg. del Ministero dell'Interno circa l'indennità per ordine pubblico, compenso per lavoro straordinario, e trattamento economico del personale delle forze di polizia. Premesso che il collega è titolare di P.O. e considerato che l'Amministrazione non ha predisposto lavoro straordinario, si chiede se l'indennità di ordine pubblico di € 13,00 è dovuta e da quando.

Quesito del 26/03/2020

Personale

Attribuzione di posizioni organizzative durante il periodo di prova

Può essere attribuita la responsabilità di un'area gestionale ad un dipendente assunto da qualche giorno e che, quindi, ancora deve superare il periodo di prova?

Quesito del 26/03/2020

Tecnico LL. PP.

Affidamento diretto di lavoro di importo di euro 7.500

Contattata la ditta, ottenuto il preventivo, predispongo determinazione a contrarre e contestuale affidamento diretto lavoro.
Poi nel MEPA inserisco la trattativa diretta a cui la ditta deve riferirsi in base all'atto di determinazione e concludo la procedura.
Si chiede se la procedura è corretta.

Quesito del 25/03/2020

Affari generali Polizia Tributi

Notifica art. 140

Riguardo alla notificazione art. 140 pongo il seguente quesito.
Tornano indietro da poste italiane delle raccomandate inviate dal messo comunale al destinatario dell'atto con all'interno la comunicazione dell'avvenuta notifica art. 140.
Quando sull'etichettina della raccomandata vedo barrato, da parte di poste italiane, la dicitura “il destinatario è sconosciuto”, come mi devo comportare?
Cioè, vado all'anagrafe e vedo che il destinatario risulta ancora residente all'indirizzo, i vicini di casa non sanno niente al riguardo o non ha vicini di casa, come devo comportarmi? La notifica è andata a buon fine o deve fare altre cose?
Se poi all'anagrafe vedo che è in corso una cancellazione per irreperibilità del soggetto, come devo comportarmi visto che comunque per togliere la residenza deve passare almeno un anno dalla data di inizio del procedimento?
E se nell'etichettina della raccomandata è barrato la dicitura “il destinatario è irreperibile” ma le condizioni sono come quelle sopra esposte, mi comporto come se fosse barrato “sconosciuto”?

Quesito del 24/03/2020

Tributi

Emissione acconto tari con tariffe 2019 - pef?

Con la presente si chiedono informazioni circa la possibilità di emettere un acconto TARI 2020, basato sulle tariffe 2019.
Stante la proroga al 30/06/20 per l’approvazione di PEF e tariffe in base alle nuove direttive ARERA, l’Ente è intenzionato ad emettere un acconto basato sulle tariffe 2019.
A Dicembre 2019 l’Amministrazione ha confermato le tariffe TARI 2019 per il 2020, mediante delibera di Consiglio, in attesa della definizione delle modifiche di ARERA. Tuttavia non ha redatto il PEF basato sulla “vecchia” normativa.
Ad oggi, per emettere un acconto tari è necessario emettere ulteriori atti?

Quesito del 19/03/2020

Personale Ragioneria

Premio ai lavoratori dipendenti: giorni da considerare e calcolo del reddito complessivo

Il decreto "cura Italia" prevede che venga erogato un bonus di € 100,00 ai lavoratori dipendenti con reddito complessivo fino a € 40.000,00 l'anno che nel mese di marzo hanno continuato a lavorare in sede. al riguardo si chiede:

Come si dimostra il reddito complessivo? Con la CU del dipendente o si richiede attestazione del reddito del nucleo familiare?

Se il dipendente in questione non ha usufruito del servizio di smart working, ma ha usufruito di ferie e permessi L. 104/923, il bonus va erogato?

Quesito del 19/03/2020

Personale Ragioneria

COVID-19: Trattamento economico dei dipendenti pubblici posti in quarantena

Buongiorno, vorrei un chiarimento in merito alle assenze dei dipendenti posti in quarantena.  L'art. 19  comma 1 del Decreto 9/2020 equiparava la quarantena a ricovero. Ora nel DL 18/2020 Cura Italia all'art. 26  comma 1 si legge: "Il periodo trascorso in quarantena con sorveglianza attiva o in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva di cui all’articolo 1, comma 2, lettere h) e i) del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, dai lavoratori del settore privato, è equiparato a malattia ai fini del trattamento economico previsto dalla normativa di riferimento e non è computabile ai fini del periodo di comporto".  Vale anche per il settore pubblico? Deve quindi essere equiparata al ricovero e al relativo trattamento economico oppure alla normale malattia? Qualora fosse equiparata al ricovero, il certificato medico che arriva telematicamente al datore di lavoro, deve riportare il codice nosologico V29.0 o una dicitura specifica riconducibile a quarantena obbligatoria o volontaria, isolamento volontario, sorveglianza attiva? Se così non fosse, il datore di lavoro quali strumenti può adottare per accertarla?