Usa le linguette per muoverti velocemente tra gli uffici di Omnia!
Effettua una ricerca tra i contenuti di questo prodotto scrivendo le parole chiave e facendo clic su "Cerca".
Con la ricerca avanzata è possibile filtrare con precisione i contenuti di questa sezione.

Quesiti

10 risultati di 2793

Quesito del 16/09/2019

Affari generali Personale

Rimborso spese legali ad ex assessore comunale

Un ex assessore comunale chiede il rimborso delle spese legali sostenute a seguito di un procedimento penale. Il procedimento si è concluso con un decreto di archiviazione emesso dal giudice per le indagini preliminari. Il sinistro era stato aperto avvalendosi della polizza tutela legale dell'ente ma vi è una franchigia di € 2000,00. L'ente è tenuto a rimborsare all'ex assessore le spese legali pari alla franchigia?

Quesito del 16/09/2019

Demografici

Certificato di costituzione convivenza di fatto

Il certificato di Costituzione Convivenza di fatto, richiestomi da una cittadina extracomunitaria, da allegare alla richiesta di Permesso di Soggiorno a lungo periodo, sconta l'imposta di Bollo?

Quesito del 16/09/2019

Polizia

Avvio del procedimento a sanzione per violazione per regolamento comunale

In caso di ricezione di segnalazione di una presunta violazione alle norme del regolamento comunale relative al mancato sfalcio erba si chiede se sia più corretto:

a) inviare immediatamente la comunicazione di avvio del procedimento a cui fare seguire il sopralluogo ed eventuale sanzione;

b) esperire un sopralluogo senza sanzionare cui fare seguire l'avvio del procedimento ed eseguire successivamente un secondo controllo con sanzione eventuale.

Quesito del 13/09/2019

Affari generali

Norme statutarie in materia di deleghe a consiglieri comunali

Due commi del vigente Statuto di questo Comune recitano testualmente quanto segue: "Il Sindaco ha facoltà di assegnare, con suo provvedimento, ad ogni Assessore funzioni ordinate organicamente per gruppi di materie e con delega a firmare gli atti di ordinaria amministrazione relativi a funzioni istruttorie ed esecutive loro assegnate, rimanendo di sua pertinenza la firma di tutti gli atti di straordinaria amministrazione" "Il Sindaco, quando particolari motivi lo esigono, può delegare ad uno o più consiglieri l'esercizio di funzioni amministrative con rilevanza interna all'Ente di sua competenza inerenti a specifiche attività o servizi. Tali incarichi hanno finalità consultive. Il Consiglio prende atto del provvedimento del Sindaco". Alla luce di tali previsioni si chiede di conoscere le modalità con cui un Consigliere Comunale possa essere delegato dal Sindaco a svolgere attività in ausilio di un particolare Assessore.

Quesito del 12/09/2019

Demografici

Traduzione asseverata davanti Ufficiale Stato Civile

Una cittadina residente vuole farsi registrare i dati del matrimonio. Ci ha portato atto in lingua straniera. Possiamo accettare una traduzione resa da altra persona che conosce la lingua italiana? come dobbiamo procedere? sulla traduzione dobbiamo apporre marca da bollo?

Quesito del 11/09/2019

Demografici

Domanda residenza su nucleo esistente

Chiedo chiarimenti in merito alla richiesta di residenza di una persona che entra a far parte di un nucleo familiare già esistente, è necessario e obbligatorio la firma del capo famiglia?

Quesito del 11/09/2019

Demografici

Nulla osta al matrimonio cittadino albanese

Un cittadino residente albanese presenta il nulla osta al matrimonio che intende contrarre qui da noi. Il nulla osta è rilasciato dal consolato di Albania di Milano. Si chiede se il documento debba essere legalizzato dalla nostra prefettura e comunque apostillato.

Quesito del 11/09/2019

Tributi

Accertamenti IMU e TASI

Due coniugi hanno acquistato in data 10/07/2014 un immobile F3 “in corso di costruzione” e pertanto privo di rendita catastale. Gli stessi non hanno ad oggi effettuato alcun tipo di versamento né per l’area edificabile né per la casa. I coniugi hanno presentato una Denuncia Inizio Attività il 22/12/2014 e la richiesta di Agibilità il 02/01/2018. La moglie in data 21/03/2018 ha acquisito la residenza ma l’accatastamento, su ripetuti inviti dello scrivente Ufficio Tributi di concerto con l’Ufficio Tecnico comunale, è avvenuto solo in data 5/9/2019. A questo punto la domanda è la seguente:

È possibile utilizzare la rendita catastale attribuita in data 5/9/2019 sin dall’ottenimento dell’Agibilità (in modo da giustificare la concessione della residenza in un immobile fisicamente ultimato ma non accatastato)?

Quesito del 10/09/2019

Personale

Utilizzo graduatorie altri enti

È attualmente possibile procedere all'assunzione a tempo indeterminato attraverso l’utilizzo di graduatorie di altri enti?

Quesito del 10/09/2019

Demografici

Formazione dell'atto di nascita disposta due/tre volte dal Tribunale

Un neo cittadino italiano non aveva l'atto di nascita nel suo paese, quindi è stato da noi indirizzato verso il Tribunale, Ufficio della Volontaria Giurisdizione, per la formazione dell'atto stesso. Viene ordinata la formazione di un primo atto, nel quale non è previsto il nome dei genitori. Scriviamo al Tribunale per capire se si sono sbagliati o se vogliono proprio l'atto così, e rispondono "Il Tribunale ha disposto in tale senso". Obbedisco e formo l'atto di nascita in quel modo. Successivamente al cittadino serve un atto che riporti paternità e maternità, lo indirizzo di nuovo al Tribunale per la richiesta di rettifica dell'atto. Non so che combinino al Tribunale ma fatto sta che mi arriva un secondo provvedimento con ordine di formare l'atto di nascita, stavolta col nome dei genitori. Scrivo al Tribunale per capire se vogliono davvero che formi un secondo atto di nascita per la stessa persona, o se mi autorizzano a considerare quel decreto come una sorta di "rettifica atipica" dell'atto già esistente, ma niente, non mi rispondono nonostante diverse richieste di chiarimenti. Al che consiglio al cittadino di interessarsi personalmente presso il Tribunale (anche perché a lui serve quel certificato). Cosa mi arriva oggi dal Tribunale? Un altro decreto dove mi dicono di formare un atto di nascita in base al decreto che allegano in copia (ma non lo allegano - comunque è "il secondo") . Questo nonostante nella richiesta allegata il cittadino non avesse chiesto la formazione di un nuovo atto di nascita ma la rettifica di quello esistente. A questo punto cosa faccio, devo davvero formare il secondo atto di nascita per la stessa persona? Se volete vi mando il decreto così lo potete vedere.