Usa le linguette per muoverti velocemente tra gli uffici di Omnia!
Effettua una ricerca all'interno di quest'area scrivendo le parole chiave nella casella e facendo clic su "Cerca".
Con la ricerca avanzata è possibile filtrare con precisione i contenuti di questa sezione.
Attraverso le funzioni scadenzario e adempimenti, puoi salvare nel tuo quaderno le scadenze precaricate.
Con la navigazione integrata puoi copiare contenuti da Omnia e salvarli nel tuo adempimento.

Note operative

10 risultati di 121

NOTA OPERATIVA n. 110 del 07/06/2024

Il principio DNSH (Do No Significant Harm)

Aggiornamento delle nuove linee guida di maggio 2024

NOTA OPERATIVA n. 99 del 23/05/2024

Cambio di destinazione d'uso degli immobili da destinare a residenze universitarie

Nuove norme riguardanti il cambio di destinazione d’uso edilizio per la realizzazione di residenze o alloggi per gli studenti

NOTA OPERATIVA n. 90 del 10/05/2024

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 2 marzo 2024, n. 19, recante ulteriori disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). Alloggi e residenze universitarie

L'art. 17, comma 1, lett. c, del decreto legge del 2 marzo 2024, n. 19, introduce l’art. 1-quater alla l. 338/2000, che contiene disposizioni in materia di alloggi e residenze per studenti universitari.
Questo nuovo articolo prevede che, al fine di favorire la dotazione di alloggi e residenze per studenti mediante l’utilizzo del patrimonio edilizio esistente, nell’ambito della Riforma 1.7 della Missione 4, Componente 1, del PNRR, sia sempre ammesso il mutamento di destinazione d’uso funzionale all’impiego di tali immobili quali residenze universitarie anche in deroga alle eventuali prescrizioni e limitazioni previste dalle previsioni degli strumenti urbanistici.

NOTA OPERATIVA n. 83 del 30/04/2024

Semplificazione in materia urbanistica. DECRETO-LEGGE 2 marzo 2024, n. 19 recante "Ulteriori disposizioni urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)”

È entrato in vigore il 2 marzo 2024 il decreto PNRR (D.L. n. 19/2024) che riporta le ulteriori disposizioni urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Il decreto prevede l’istituzione del “Piano transizione 5.0” che concede agevolazioni fiscali nella forma del credito d’imposta alle imprese che investono in tecnologie innovative. Tra le ulteriori misure previste vi sono quelle inerenti allo sport, la realizzazione di un’amministrazione digitale, la riorganizzazione in materia di giustizia e in materia di prevenzione e contrasto del lavoro irregolare.

NOTA OPERATIVA n. 60 del 25/03/2024

Il rispetto dei tempi di pagamento e la retribuzione di risultato dei Responsabili

Chiarimenti in merito alle recenti novità legate all'attuazione della Riforma n. 1.11 del PNRR

NOTA OPERATIVA n. 49 del 08/03/2024

Medie opere: come cambia la disciplina dopo l’entrata in vigore del Decreto PNRR 2024

Il Decreto Legge n.19/2024 prevede nuove disposizioni per le c.d. “Medie opere” (articolo 1, comma 139, della legge 30 dicembre 2018) in tema di: termini di aggiudicazione e conclusione lavori; erogazione dei contributi; monitoraggio e rendicontazione su Regis

NOTA OPERATIVA n. 49 del 08/03/2024

Piccole opere: la disciplina aggiornata dopo l’entrata in vigore del Decreto PNRR 2024

Disciplina delle c.d. “Piccole opere” aggiornata alle nuove disposizioni previste dal Decreto Legge n.19/2024

NOTA OPERATIVA n. 49 del 08/03/2024

Opere PNRR: entro il 2 aprile 2024 obbligatorio caricare ovvero aggiornare su ReGiS il cronoprogramma dei lavori

Indicazioni operative sull'imminente scadenza prevista dall'art. 2, comma 1, DL 19/2024

NOTA OPERATIVA n. 44 del 01/03/2024

Piccole opere: nuove disposizioni sulla rendicontazione

Tempistiche e gli oneri di monitoraggio e rendicontazione da effettuarsi sul portale ReGIs, pena la revoca del contributo

NOTA OPERATIVA n. 21 del 30/01/2024

Decreto Mase n. 414 del 7.12.2023 (pubblicato il 23.1.2024) Comunità energetiche rinnovabili

Dopo l’approvazione della Commissione Europea a novembre, il MASE ha pubblicato il decreto CER per promuovere la nascita e lo sviluppo delle comunità energetiche rinnovabili e dei sistemi di autoconsumo collettivo. Il decreto prevede incentivi per 5,7 miliardi, dei quali 2,2 finanziati con il PNRR.
Entro un mese saranno approvate le regole operative che dovranno disciplinare le modalità e le tempistiche di riconoscimento degli incentivi. Entro 45 giorni dall’approvazione delle regole, il GSE metterà in esercizio i portali attraverso i quali sarà possibile presentare le richieste.
Il decreto ha l’obiettivo di incentivare la diffusione di forme di produzione e autoconsumo collettivo di energia da fonti rinnovabili.