Usa le linguette per muoverti velocemente tra gli uffici di Omnia!
Effettua una ricerca all'interno di quest'area scrivendo le parole chiave nella casella e facendo clic su "Cerca".
Con la ricerca avanzata è possibile filtrare con precisione i contenuti di questa sezione.
Attraverso le funzioni scadenzario e adempimenti, puoi salvare nel tuo quaderno le scadenze precaricate.
Con la navigazione integrata puoi copiare contenuti da Omnia e salvarli nel tuo adempimento.

Note operative

10 risultati di 367

Un supporto a 360° per i principali ambiti operativi dell’ufficio di Polizia locale, dall’accertamento delle violazioni del codice della strada fino al rilascio dei contrassegni per parcheggio invalidi, dalla vigilanza edilizia alla notifica degli atti.

NOTA OPERATIVA n. 120 del 23/06/2022

Abusi edilizi e responsabilità del proprietario dell’immobile

Tar Puglia: è responsabile dell'abuso non solamente chi ha posto in essere materialmente la violazione contestata, ma anche colui che è subentrato nella titolarità del bene

NOTA OPERATIVA n. 117 del 20/06/2022

Regolamento piattaforma notifiche telematiche: come funzionerà

Approfondimento sul decreto del Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale, recante il Regolamento attuativo della Piattaforma per la notificazione degli atti della pubblica amministrazione

NOTA OPERATIVA n. 114 del 15/06/2022

Ampliamento del sottotetto in area vincolata: i motivi del no alla sanatoria

Consiglio di Stato: un abuso comportante la realizzazione di nuove superfici e nuova volumetria in area assoggettata a vincolo, indipendentemente dal fatto che il vincolo non sia di carattere assoluto, non può essere sanato

NOTA OPERATIVA n. 112 del 13/06/2022

Abbaino sul lastrico solare con trasformazione del tetto: serve il permesso di costruire

Tar Bologna: l'abbaino integra una (parziale) nuova costruzione a tutti gli effetti, la cui realizzazione è subordinata al rilascio di permesso di costruire ai sensi dell'art. 10 comma 1 lett. c) del Testo Unico Edilizia

NOTA OPERATIVA n. 109 del 08/06/2022

Condono edilizio: quando l'opera non ultimata può beneficiarne

Consiglio di Stato: la nozione di strutture realizzate può dirsi verificata anche se difettano le tamponature esterne, nei termini in cui questo risultato consenta comunque di percepire la concreta fisionomia del manufatto e la sua destinazione

NOTA OPERATIVA n. 104 del 31/05/2022

Amianto: le regole per manufatti e coperture in cemento

Riepilogo dei riferimenti normativi per i manufatti contenenti amianto e le coperture in cemento amianto negli edifici

NOTA OPERATIVA n. 103 del 30/05/2022

Accertamenti mediante analisi di campioni (art. 15, L. n. 689/1981)

Vi sono alcune violazioni che per il loro accertamento presuppongono analisi tecniche di laboratorio, come nel campo della repressione degli illeciti ambientali (D.lgs. 152/2006) e igienico-sanitari, quali ad es. l’escavazione abusiva di sabbia, l’accertamento di eventuali scarichi abusivi in atmosfera o in acque pubbliche o private, la composizione dei carburanti, la genuinità e la corretta conservazione degli alimenti e bevande, etc.. 

NOTA OPERATIVA n. 101 del 26/05/2022

Stalli rosa: commento sul decreto attuativo con delibera e ordinanza

In allegato alla nota, sono disponibili gli schemi per la delibera di Giunta e l'ordinanza per l'istituzione degli spazi

NOTA OPERATIVA n. 100 del 25/05/2022

Nuove norme riguardanti le occupazioni di suolo dei pubblici esercizi con strutture amovibili

L’ultimo decreto n. 21 del 21 marzo 2022 (“Ucraina”) convertito dalla legge n. 51 del 20 maggio 2022, contenente misure a sostegno dell’edilizia privata, in difficoltà a causa dell’approvvigionamento del materiale ed all’aumento dei prezzi, ha previsto un’ulteriore estensione normativa per le occupazioni di suolo pubblico per gli esercenti

NOTA OPERATIVA n. 98 del 23/05/2022

Terzo condono edilizio off limits per ampliamento del fabbricato in zona vincolata

Consiglio di Stato: l'ampliamento del fabbricato con la realizzazione di un aggiunto primo piano di circa 196 metri quadri, chiedendo contestualmente anche il cambio di destinazione d’uso (da agricolo a commerciale), peraltro in zona vincolata, non è condonabile