Usa le linguette per muoverti velocemente tra gli uffici di Omnia!
Effettua una ricerca all'interno di quest'area scrivendo le parole chiave nella casella e facendo clic su "Cerca".
Con la ricerca avanzata è possibile filtrare con precisione i contenuti di questa sezione.
Attraverso le funzioni scadenzario e adempimenti, puoi salvare nel tuo quaderno le scadenze precaricate.
Con la navigazione integrata puoi copiare contenuti da Omnia e salvarli nel tuo adempimento.

Quesiti

10 risultati di 523

Procedure di affidamento di lavori pubblici, istruttorie per il rilascio dei permessi, vigilanza urbanistico-edilizia.
Tutti gli strumenti Omnia per coadiuvare i funzionari a muoversi con sicurezza tra i tanti rivoli applicativi della normativa e velocizzare l’operatività quotidiana.

Quesito del 30/05/2022

Compensazione prezzi: riconoscimento maggiori costi

Un'impresa che sta svolgendo lavori, (gara aggiudicata febbraio 2021), presenta istanza per riconoscimento maggiori costi ai sensi dell’art. 1-septies del D.L. 25 maggio 2021, nr. 73. DM 4 Aprile 2022 – G.U. 110 12/02/2022 ai sensi della Circolare Ministeriale MIMS ”
Visto, il Decreto 5 aprile 2022 del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (def.: MIMS): “Modalità di utilizzo del Fondo per l’adeguamento dei prezzi dei materiali da costruzione.” e la ivi richiamata circolare del medesimo Ministero prot. 43362 del 25 novembre 2021, recante “Modalità operative per il calcolo e il pagamento della compensazione dei prezzi dei materiali da costruzione più significativi ai sensi dell’art.. 1-septies del decreto-legge n. 73/2021, convertito con modificazioni dalla legge n. 106/2021”,
Visto che
a) la già citata circolare del MIMS, prot. 43362 del 25 novembre 2021, è stata emanata per “assicurare uniformità ed omogeneità di comportamenti” per l’applicazione dell’istituto della compensazione;
b) l’ultimo capoverso, primo periodo, del punto 2.3, della suddetta circolare del MIMS, reca la seguente disposizione: ”Sono esclusi dalla compensazione i lavori contabilizzati nell’anno solare di presentazione dell’offerta.”;
c) la procedura di gara per l’appalto in parola, e la conseguente offerta presentata da Codesta Impresa, sono afferenti in mese di febbraio dell’anno 2021;
d) i principali materiali indicati nell’esecuzione dei lavori, per i quali segnalate di aver subito incrementi eccezionali, sono stati contabilizzati nell’anno 2021;
e) il contratto d’appalto siglato, ed i relativi precedenti documenti di gara, non prevedono clausole, precise ed inequivocabili, di revisione dei prezzi (ai sensi dell’art. 106 del decreto legislativo 50/2016);
Specificato quanto sopra, si chiede se è corretto che Rup e Direzione Lavori, non accolgano la richiesta di compensazione poiché i lavori cui afferiscono sono relativi a febbraio 2021 applicando quindi quanto contenuto nella circolare operativa in oggetto riportata; alcuni pareri ritengono che non vada fatto riferimento alla Circolare relativa alle modalità operative ma solo al decreto 5 aprile 2002 (che pur richiama detta circolare). Seguendo tale secondo orientamento dovremmo accogliere l’istanza.

Quesito del 28/02/2022

Distanza tra fabbricati

È possibile derogare alla distanza tra fabbricati prevista per legge, essendo i fabbricati della stessa proprietà?

Quesito del 28/02/2022

Acquisdizione cig comunita alloggio

Lo scorso anni abbiamo inserito un'intera famiglia in comunità - alloggio protetto e per la spesa prevista in euro 37.000,00 abbiamo acquisito uno smart cig fino al 31/12. L'inserimento nella comunità sta continuando per disposizione del giudice tutela minori e quest'anno è prevista una spesa di euro 87.000,00. Volevo chiedere come mi devo comportare con il cig. e se, trattandosi di comunità non individuata dal Comune ma dalla tutela minori, sia necessaria l'acquisizione.

Quesito del 28/02/2022

Affidamento diretto - (Decreto Semplificazioni PNRR)

E' possibile per un piccolo comune non capoluogo di Provincia l' Affidamento del servizio di progettazione definitiva-esecutiva mediante affidamento diretto ai sensi dell’art. 1, comma 2, lett. a) D.L. n. 76/2020 conv. in Legge n. 120/2020 modificato dal DL n. 77/2021 (cd. Decreto Semplificazioni PNRR), attraverso il MEPA senza ricorrere alla C.U.C. per un'opera inserita nel PNRR?

Quesito del 23/02/2022

Contabilità opere pubbliche.

Tutte le nostre opere hanno il progetto esecutivo approvato complete di quadro economico entro il 31.12.2021.Operativamente posso impegnare l'intera somma senza formale determina (cito la delibera di giunta) oppure sono richiesti passaggi fondamentali (indizione gara, determine di impegno per spese particolari)?Se è sufficiente l'approvazione del progetto esecutivo, farei una sorta di prenotazione di impegno al 31.12.2021 e poi inserirei i vari sub impegni nel 2022.E' corretto?

Quesito del 23/02/2022

Verifiche regolarità contributiva e verifiche art. 48-bis DPR 602/1973

Il Comune ha una partecipazione in un Consorzio fra enti locali per la gestione di diversi servizi fra cui la gestione del servizio rifiuti: il Consorzio affida in appalto il servizio rifiuti a favore dei Comuni Consorziati e ne cura la gestione e le verifiche necessarie.
I rapporti tra il Consorzio e i Comuni sono disciplinati da specifica convenzione, ai sensi della quale il Consorzio medesimo provvede a liquidare le fatture emesse dall’appaltatore, richiedendo poi ai Comuni il pagamento della loro quota di spettanza tramite emissione di fattura. Recentemente il Consorzio ha modificato la sua forma giuridica ed organizzativa assumendo la veste di ente pubblico economico.
Si chiede se in sede di liquidazione delle fatture periodiche che il Consorzio emette verso il Comune, quest'ultimo sia tenuto alla verifica della regolarità contributiva (DURC) del consorzio nonchè alla verifica ex art. 48-bis DPR 602/1973.

Quesito del 22/02/2022

Spesa per studio di fattibilità opera pubblica.

E' stata richiesta una consulenza geologica per un'opera pubblica, questo per sapere se presentare il progetto che era finanziato da un contributo.Ho imputato la spesa alla parte corrente.Ora il progetto è stato approvato ed è stato finanziato,è presente in bilancio nella parte capitale. Ora che devo pagare il geologo, operativamente posso ancora imputare la spesa al titolo 2^? se si in quale modo?

Quesito del 22/02/2022

Servizi postali ed ambito applicativo delle licenze

Dovendo procedere all'affidamento del servizio di postalizzazione degli atti amministrativi (con esclusione degli atti giudiziari e degli atti legati alla violazione del codice della strada - già affidati o in corso di affidamento a Poste Italiane spa) si chiedono chiarimenti in ordine alla modalità e/o validità di affidamento ad un gestore privato titolare di una licenza individuale:
Quali sono gli atti amministrativi che possono essere inviati tramite tale licenza? Qualsiasi atto in uscita formato dalla P.A. o è prevista qualche limitazione?
Tale invio ha valore di notifica/certezza legale?
Gli atti tributari rientrano nella definizione di atti amministrativi (e sono quindi inviabili da soggetto gestore di licenza individuale) o in quelle di atti giudiziari (che necessitano invece di licenza individuale speciale)?

Quesito del 17/02/2022

Determinazione del rup

Si chiede come deve essere interpretato l’art. 48 comma 2 del D.L. 77/202, Legge 108 del 29/07/2021 in merito alla “nomina di un responsabile unico del procedimento che con propria determinazione adeguatamente motivata, valida e approva ciascuna fase progettuale”. In particolare si chiede se, al fine di semplificare le procedure di affidamento dei contatti pubblici PNRR e PNC, non sia più necessaria l’approvazione da parte dell’organo esecutivo del PFTE e del progetto definitivo con parere del servizio tecnico e cosa si intenda per “determinazione del RUP” visto che le determine sono di competenza del responsabile del servizio.

Quesito del 16/02/2022

Distanze nel centro storico

E’ stato approvato dall’amministrazione comunale un progetto di accessibilità alla torre medioevale di proprietà pubblica che prevede l’esecuzione di una scala esterna in ferro per i primi sei metri per poi proseguire all’interno della torre stessa fino alla sommità. L’intervento, approvato dalla Soprintendenza, prevede la costruzione di una nuova scala in ferro adiacente alla torre medioevale posta sulla piazza del Comune a distanza di circa 3,5 metri da un edificio di proprietà privata. Essendo l’intervento posto nel centro storico, in zona “A”, si chiede quale distanza minima occorre rispettare tra la nuova scala e l’edificio privato.