Usa le linguette per muoverti velocemente tra gli uffici di Omnia!
Effettua una ricerca all'interno di quest'area scrivendo le parole chiave nella casella e facendo clic su "Cerca".
Con la ricerca avanzata è possibile filtrare con precisione i contenuti di questa sezione.
Attraverso le funzioni scadenzario e adempimenti, puoi salvare nel tuo quaderno le scadenze precaricate.
Con la navigazione integrata puoi copiare contenuti da Omnia e salvarli nel tuo adempimento.

Quesiti

10 risultati di 707

Il rapporto biunivoco tra responsabilità dei singoli e coordinamento di attività complesse all’atto pratico della gestione. Un’area dedicata ai nuovi adempimenti in materia di trasparenza, anticorruzione, accesso civico nonché ai servizi alla persona e alle attività degli organi elettivi.

Quesito del 15/09/2022

Termini approvazione Piano Triennale Fabbisogno del Personale tra DUP E PIAO

Il DPR 81 2021 abolisce il PTFP , confluito nel PIAO. Lo stesso piano del fabbisogno del personale costituisce altresì una componente del DUP, programmazione settoriale. È possibile continuare ad approvare separatamente il PTFP, da confluire poi rispettivamente nel DUP e nel PIAO?

Quesito del 13/09/2022

Affidamento servizio di tesoreria alla luce delle semplificazioni introdotte dal D.L. 76/2020

Questo Ente deve procedere all'affidamento del servizio di tesoreria in quanto l'attuale affidamento è prossimo alla scadenza. A norma dell'art. 210 del TUEL, come confermato dal Regolamento di contabilità dell'Ente, l'affidamento del servizio, seppur largamente sottosoglia, è previsto che sia affidato con procedure ad evidenza pubblica. Alla luce della nota ANAC Fasc. UVCP n. 2727/2022, con la quale viene rappresentata la possibilità di aggiudicare in tempi brevi l'affidamento del servizio avvalendosi delle semplificazioni introdotte con il d.l. 76/2020. Quali sono a vostro avviso le procedure semplificate previste dal D.L. 76/2020 utilizzabili per concludere l'affidamento nel più breve tempo possibile?

Quesito del 29/08/2022

Incentivo art. 113 Segretario Comunale

Nella gara per l'aggiudicazione del servizio di ristorazione scolastica le funzioni di responsabile del servizio sono state assunte dal segretario comunale che ha bandito ed aggiudicato l'appalto. Alla luce di quanto anticipato, una quota dell'incentivo di cui dell'art. 113 del d lgs 50/2016 relativo alla fase della validazione del progetto spetterebbe al segretario comunale (poichè ha bandito e aggiudicato l'appalto). Il dubbio è se questo incentivo può essere riconosciuto perchè nel nostro regolamento è vietato corrispondere incentivi a chi ha qualifica dirigenziale.

Quesito del 02/08/2022

Possibilità di assumere dipendente privato collocato in aspettativa ex art. 90 TUEL

Il quesito verte sulla possibilità da parte del Comune di assumere a tempo determinato “a tempo pieno” in staff del Sindaco ex art. 90 del Tuel una figura professionale che si colloca in aspettativa presso il suo datore di lavoro (società partecipata in house del Comune).
Va premesso che ai sensi dell’art. 60 operi il divieto espresso dall'art. 60 D.P.R. N. 3 DEL 1957.
Tale divieto (in particolare il divieto di assumere impieghi alle dipendenze di privati)sembrerebbe operare, ad una prima lettura non coordinata con altre norme, a meno che non si accerti l'esistenza di eccezioni stabilite dalla legge.
Sempre ad una prima lettura, l'unica eccezione che sembrerebbe possibile individuare per il cumulo di impieghi pubblico/ privato è quella introdotta dall'art. 53 comma 7 del CCNL 18/05/2018: esso introduce la possibilità per il dipendente del nostro comparto con rapporto di lavoro non superiore al 50% di svolgere un'altra attività subordinata.
Ma forse queste due norme andrebbero lette in combinato disposto con queste:
Articolo 53 Dlg165/2001
D.P.R. 10-1-1957 n. 3
Capo II
Cumulo di impieghi.
(commento di giurisprudenza)
65. Divieto di cumulo di impieghi pubblici.
Il combinato disposto delle due norme sopra riportate porta a dire che l'art. 90 del Tuel disciplina come norma speciale, richiesta dall'art. 65 (rubricato cumulo di impieghi pubblici) dal Testo Unico, solo il cumulo di impieghi pubblici (pubblico + pubblico) e non disciplina i casi (privato + pubblico). Quindi se il privato riconosce/ accorda aspettativa nulla osterebbe all'assunzione art. 90 del Tuel a tempo pieno e non solo part-time.
A conferma del ragionamento che per consentire il "cumulo di incarichi pubblici (pubblico + pubblico)" serva una norma speciale l' art. 11, comma 1, lett. b), D.L. 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla L. 11 agosto 2014, n. 114 ha novellato l'art.110 del Tuel prevedendo al comma 5 che per il periodo di durata degli incarichi di cui ai commi 1 e 2 del presente articolo nonché dell'incarico di cui all'articolo 108, i dipendenti delle pubbliche amministrazioni sono collocati in aspettativa senza assegni, con riconoscimento dell'anzianità di servizio con norma analoga a quella originaria dell'art. 90.
Questa argomentazione vale per il cumulo di impieghi pubblici: il divieto non sembrerebbe estendere ai privati.
In questo caso, la legge ha introdotto le eccezioni degli artt. 90 e 110 del D.lgs. 267/2000 (i dipendenti delle pubbliche amministrazioni sono collocati in aspettativa senza assegni).
La mancanza di estensione da parte della norma del Tuel di quest'ultimo principio al cumulo "pubblico/ privato" non puo’essere portata a supporto di un divieto espresso di utilizzare a tempo determinato full time in staff un lavoratore collocato in aspettativa dal suo datore di lavoro privato in quanto il Tule disciplina solo un comparto (enti locali) del più generale ambito del pubblico impiego.
A conferma di questo ragionamento si cita anche questa norma :
comma 9 dell'art. 53 del 165/2001.
Da questa norma si ricava la possibilità di pubblico + privato previa verifica insussistenza conflitto di interessi e previa (in questo caso prima dell'accettazione dell'offerta di lavoro) autorizzazione da parte del Comune.
In conclusione si chiede se nel caso in esame sia possibile per il Comune assumere a tempo determinato “a tempo pieno” in staff del Sindaco ex art. 90 del Tuel un dipendente collocato in aspettativa dal suo datore di lavoro privato oppure sia insormontabile il divieto posto dall’art. 60 del D.P.R. N. 3 DEL 1957 e sia consentita solo un part-time.

Quesito del 27/07/2022

Contratto di appalto affidamento diretto < 150.000 €

Ai sensi dell'art. 32, comma 14, del D.Lgs 50/2016 e smi è possibile, per affidamenti diretti di importo inferiore a 40.000 € e procedure negoziate, stipulare il contratto mediante corrispondenza secondo l’uso del commercio consistente in un apposito scambio di lettere, anche tramite posta elettronica certificata o strumenti analoghi negli altri Stati membri. E' possibile procedere in tal senso (lettera commerciale SENZA contratto d'appalto con rogazione da parte del segretario comunale) per affidamento diretto ai sensi dell'art. 1, comma 2 - lett. a), della Legge 120/2020 di importo inferiore a 150.000 € ma superiore a 40.000 €?

Quesito del 21/07/2022

Violazioni tribuarie e contratto di concessione

In sede di affidamento del contratto di concessione del servizio mensa è stata verificata la posizione fiscale del potenziale concessionario e sono emerse le seguenti risultanze da parte dell’agenzia delle entrate: - cartella di pagamento derivante da liquidazione unico soc. di cap. enti com. ed equip., per un debito residuo di Euro 442.820,51; - cartella di pagamento derivante da liquidazione irap controllo centralizzato, per un debito residuo di Euro 58.461,00; - cartella di pagamento derivante da modello liquidazione 770 semplificato, per un debito residuo di Euro 175.990,73;
Il valore dell’appalto è 204.000 euro.
È possibile stipulare il contratto?

Quesito del 18/07/2022

Utilizzo fondi art. 208 C.d.S. per impianto di videosorveglianza

E' possibile utilizzare parte dei fondi dell'art. 208 del C.d.S. per incrementare impianto di videosorveglianza comunale?

Quesito del 27/05/2022

Contributo indennità amministratori 2022

Il contributo concesso per l'aumento delle indennità amministratori (conferenza stato città 11/05/2022) che per questo comune ammonta a €. 4.083,00 è da aggiungere al contributo già concesso nel 2021 di 3.287,58 oppure lo comprende ?

Quesito del 01/03/2022

Personale non vaccinato ultracinquantenne - Trattamento contributivo

Un dipendente ultracinquantenne non vaccinato ha terminato tutte le ferie ed è attualmente assente in quanto si rifiuta di vaccinarsi. Durante il periodo di assenza non siamo tenuti a corrispondere la retribuzione ma permane il dubbio riguardo all’erogazione dell’assegno alimentare di cui all'art. 82 DPR n. 3/1952. In caso affermativo e trattandosi di un’indennità soggetta ai contributi previdenziali-IRAP-INAIL, si chiede se il periodo di assenza debba essere considerato periodo figurativo ai fini pensionistici

Quesito del 28/02/2022

Acquisdizione cig comunita alloggio

Lo scorso anni abbiamo inserito un'intera famiglia in comunità - alloggio protetto e per la spesa prevista in euro 37.000,00 abbiamo acquisito uno smart cig fino al 31/12. L'inserimento nella comunità sta continuando per disposizione del giudice tutela minori e quest'anno è prevista una spesa di euro 87.000,00. Volevo chiedere come mi devo comportare con il cig. e se, trattandosi di comunità non individuata dal Comune ma dalla tutela minori, sia necessaria l'acquisizione.