Usa le linguette per muoverti velocemente tra gli uffici di Omnia!
Effettua una ricerca all'interno di quest'area scrivendo le parole chiave nella casella e facendo clic su "Cerca".
Con la ricerca avanzata è possibile filtrare con precisione i contenuti di questa sezione.
Attraverso le funzioni scadenzario e adempimenti, puoi salvare nel tuo quaderno le scadenze precaricate.
Con la navigazione integrata puoi copiare contenuti da Omnia e salvarli nel tuo adempimento.

Quesiti

10 risultati di 555

Il rapporto biunivoco tra responsabilità dei singoli e coordinamento di attività complesse all’atto pratico della gestione. Un’area dedicata ai nuovi adempimenti in materia di trasparenza, anticorruzione, accesso civico nonché ai servizi alla persona e alle attività degli organi elettivi.

Quesito del 10/06/2021

Uso della mascherina per il personale vaccinato

Volevo un chiarimento sull’uso della mascherina da parte degli impiegati comunali che si sono vaccinati, ed hanno concluso l’iter assumendo anche la seconda dose.
E’ possibile per questi impiegati non indossare la mascherina chirurgica in ufficio, se lavorano a contatto con altri colleghi? Può dipendere dalla distanza, ad esempio oltre due metri? O dal fatto che anche gli altri colleghi abbiano completato la seconda dose di vaccino? E durante l’orario di apertura al pubblico? Possono non indossarla o è necessario che ci sia la protezione di plexiglass tra il dipendente e il pubblico o che il pubblico stesso rimanga ad almeno due metri? Ci sono delle indicazioni in merito, o si va solamente a buon senso?

Quesito del 27/05/2021

Incentivo commerciale sul territorio comunale

L'Amministrazione comunale intende incentivare il commercio sul territorio comunale, istituendo una sorta di lotteria che preveda il rilascio di un ticket che i commercianti del comune rilascino ai clienti dei propri negozi ogni tot euro di spesa. Quindi, per esempio, ogni 10 euro di spesa il cliente riceverà 1 ticket che parteciperà all'estrazione di un buono spesa di 50 euro da riutilizzare nei negozi del comune.
Per sostenere tale iniziativa l'Amministrazione Comunale stanzierà un fondo a bilancio con cui pagare i premi.
Si prospettano tre possibilità:
- può il Comune, anche ai sensi dell'art. 14, DPR 430/2001, organizzare tale iniziativa e con quali modalità?
- potrebbe demandare l'organizzazione all'associazione Pro Loco e sostenere comunque il pagamento dei premi?
- potrebbe eventualmente, assegnare i fondi all'associazione Pro Loco che gestisca e organizzi il tutto.
Inoltre, quali sono gli adempimenti in capo all'organizzatore dell'iniziativa?

Quesito del 27/05/2021

Legittimità norma statutaria

Lo Statuto del Comune prevede che "Il Sindaco, gli Assessori e i Consiglieri Comunali non possono ricoprire incarichi all’interno delle Associazioni locali". Tale norma non intende prevedere una causa di incompatibilità ex art. 63 TUEL (in quanto sussiste il divieto di interpretazione analogica delle norme che prevedono cause di ineleggibilità e di incompatibilità) ma prevedere un divieto generale ai fini dell'imparzialità degli amministratori nei confronti delle associazioni territoriali. Può considerarsi legittima una disposizione del genere?

Quesito del 25/05/2021

Aumento indennità sindaco

Il sindaco percepisce un'indennità di 1000 euro lordi; può essere integrata con il contributo ricevuto dal ministero senza cofinanziamento comunale?

Quesito del 20/05/2021

Autorizzazione subappalto ditta soggetta a pignoramento

Nel caso in cui una ditta aggiudicataria di un appalto e successivamente soggetta a pignoramento chieda di subappaltare parte dei lavori affidati, il Comune può autorizzare il subappalto? Deve farlo per l' intero importo richiesto o solo per la quota non oggetto di pignoramento?

Quesito del 11/05/2021

Possibilità di invitare una società partecipata dal comune ad una gara di servizi

Chiediamo se è possibile invitare una società partecipata del Comune ad una gara per servizi cimiteriali, lampade votive cimitero e servizio affissioni per un importo pari a circa 97.000,00 Euro.

Quesito del 07/05/2021

Contributi progettazione: reimputazione o avanzo vincolato

Quale operazione contabile va effettuata nel caso di un contributo concesso ed erogato per il 20% al 31/12/2020 e agli atti vi è solo approvazione in giunta di uno studio di fattibilità e la costituzione con determina del gruppo di lavoro? Mentre nel caso di una somma relativa sempre ad un contributo concesso nel 2019 e già reimputata nel 2020 qualora vi sia solo l'affidamento dell'incarico di progettazione al 31/12/2020?

Quesito del 05/05/2021

Rilascio liste elettorali

È pervenuta a questo Ente richiesta di rilascio di copia delle liste elettorali; la finalità indicata dal richiedente (che tra l’altro è un consigliere comunale, ma nella richiesta non esplicita tale qualità) è la seguente: <>.
Secondo la normativa, pareri e la giurisprudenza in materia (art. 51 del d.P.R. n. 223/1967 come modificato dall’art. 177 del D.Lgs. 196/2003; TAR SARDEGNA, sez. II, 17 febbraio 2011, n. 148; Ministero dell’Interno, nota della Direzione Centrale dei Servizi Elettorali del 15 gennaio 2019), l’istanza di rilascio di copia delle liste elettorali, deve necessariamente essere sottoposta a verifica in ordine alla sua ammissibilità; a tal fine, non parrebbe sufficiente indicare genericamente una delle motivazioni consentite; al contrario, la finalità specifica addotta nella richiesta deve risultare perfettamente congruente, sia con i principi di tutela della privacy che con l’attività svolta dal richiedente.
La motivazione contenuta nella citata istanza d’accesso, per un utilizzo delle liste <>, si limita a riproporre l’espressione letterale dell’articolo 51, comma 5, della norma sopra citata e non appare in linea con le precisazioni del Giudice amministrativo, circa la necessità di una indicazione chiara e specifica del concreto utilizzo che si intende fare delle liste elettorali richieste; pertanto alla luce della motivazione addotta a sostegno dell’istanza di rilascio delle liste elettorali, che risulta carente, non potendo inoltre rilevare dall’istanza stessa gli elementi e le informazioni sopra specificate e, di conseguenza completare l’istruttoria finalizzata al giudizio di ammissibilità, è intendimento di questo ufficio non accogliere la richiesta di rilascio di copia delle liste elettorali, o, quantomeno, chiederne l’integrazione con le informazioni circa il loro utilizzo.
Si chiede se a vostro parere sia corretto chiedere di integrare la richiesta con l’indicazione dell’utilizzo concreto che il richiedente intenda fare delle liste, nell’ambito della finalità indicata; oppure se il fatto di non avere espressamente esplicitato tali informazioni costituisca una valida e sufficiente motivazione per negare il rilascio delle liste stesse.

Quesito del 03/05/2021

Timbro "Attestazione di Copia Conforme Art. 18" su atti di Stato Civile trasmessi con firma digitale per la trascrizione

Ogni volta con la trasmissione degli Atti che ci inviamo per la trascrizione escono le discussioni più disparate. Noi trasmettiamo l’Atto di Stato Civile scansionato dall’originale con tutte le firme così come fatte dai dichiaranti. Poi vi apponiamo il timbro “Ai sensi dell’art. 18 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, si attesta che la presente copia è conforme all’Atto di ….” E lo inviamo con allegata la Nota di trasmissione e la Dichiarazione di Conformità del documento informatico con l’Atto cartaceo. Alcuni comuni ci mandano l’Atto in .PDF (per intenderci, la copia riprodotta dalla procedura informatica in uso con solo riportata l’indicazione dei firmatari con F.to xxx) sempre col timbro: “Ai sensi dell’art. 18 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, si attesta che la presente copia è conforme all’Atto di …” e sempre allegata la Nota di trasmissione e la Dichiarazione di Conformità del documento informatico con l’Atto cartaceo. Ora un Comune ci trasmette la copia dell’Atto scansionato SENZA IL TIMBRO “Ai sensi dell’art. 18 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, si attesta che la presente copia è conforme all’Atto di …” e, con allegata la Nota di trasmissione e la Dichiarazione di Conformità del documento informatico con l’Atto cartaceo. Qual è la corretta trasmissione? Ci siamo permessi di far presente a quest’ultimo comune che era stato omesso, forse inavvertitamente, il timbro di Attestazione di Copia Conforme Art. 18… ma sembra si siano un po’ arrabbiati e (in breve… ma il testo dell’email era molto più ricco e tra le righe si avvertiva perfino il “tono”) ci hanno risposto che…. non è corretto giuridicamente trasmettere in pdf l'atto di stato civile, poiché non nasce in PDF, ma nasce cartaceo e quindi la scansione e la firma digitale accerta che tale documento trasmesso in pdf è la copia conforme dell'originale emesso analogicamente e, pertanto, l’Atto va accettato così come trasmesso senza alcun timbro.

Quesito del 28/04/2021

Servizi a domanda individuale ed equilibri di cassa

Il Comune gestisce il servizio a domanda individuale relativo alla mensa scolastica della scuola primaria interamente coperto con i proventi a carico delle famiglie richiedenti il servizio. Tale servizio è stato regolarmente svolto dalla ditta appaltatrice nei primi tre mesi dell’anno ma si deve purtroppo rilevare che oltre il 70% degli incassi a tutt’oggi non sono pervenuti, pertanto il Comune, trovandosi in squilibrio di cassa, è impossibilitato al pagamento delle fatture dovute sino ad oggi all’appaltatore. Si chiede pertanto come operare in questa situazione, considerato che il Comune non può anticipare i pagamenti con fondi propri. Pur avendo già informato le famiglie inadempienti, queste ultime non pagano le quote di loro spettanza, il Comune può pertanto inviare una comunicazione alle suddette famiglie chiedendo di revocare le richieste di fruizione del servizio? Vi sono altre alternative per risolvere il suddetto problema dal punto di vista contabile?