Usa le linguette per muoverti velocemente tra gli uffici di Omnia!
Fare clic su questo pulsante per allegare questo modello a un adempimento del Quaderno di lavoro.
Fare clic su questo pulsante per scaricare questo modello.
Effettua una ricerca all'interno di quest'area scrivendo le parole chiave nella casella e facendo clic su "Cerca".
Con la ricerca avanzata è possibile filtrare con precisione i contenuti di questa sezione.
Attraverso le funzioni scadenzario e adempimenti, puoi salvare nel tuo quaderno le scadenze precaricate.
Con la navigazione integrata puoi copiare contenuti da Omnia e salvarli nel tuo adempimento.

Tutti i prodotti della sezione

10 risultati di 5605

L’intreccio di varie tipologie di prodotti - informativi, normativi, organizzativi - arricchisce l’offerta della modulistica in banca dati per un ufficio tributi capace di argomentare le proprie scelte in materia impositiva.

PRATICA COD. 853542.c

L’art. 67, comma 1, del d.l. 18/2020, convertito nella legge n. 27/2020, ha previsto la sospensione dall’8 marzo al 31 maggio 2020 dei termini di tutte le attività di liquidazione, controllo, accertamento e riscossione e di contenzioso da parte degli enti impositori.

Pertanto il termine ultimo per la notifica di avvisi di accertamento per omessa/infedele dichiarazione anno d'imposta 2014 e per omesso/parziale versamento anno d'imposta 2015 scadrà il 26 marzo 2021 anziché il 31 dicembre 2020.

iFEL

Schema di Regolamento

Nuovo Statuto dei diritti del contribuente: schema di regolamento di applicazione

31 dicembre
2020

Notifica avvisi di accertamento

Scadenza termine decadenza di cui all’art. 1, comma 161, della legge n. 296 del 27 Dicembre del 2006. TERMINE PROROGATO AL 26 MARZO 2024 PER EFFETTO DELL'ART. 67, COMMA 1, DEL D.L. 18/2020, CONVERTITO NELLA LEGGE N. 27/2020

31 dicembre
2021

Notifica avvisi di accertamento

Scadenza termine decadenza di cui all’art. 1, comma 161, della legge n. 296 del 27 Dicembre del 2006. TERMINE PROROGATO AL 26 MARZO 2024 PER EFFETTO DELL'ART. 67, COMMA 1, DEL D.L. 18/2020, CONVERTITO NELLA LEGGE N. 27/2020

31 dicembre
2022

Notifica avvisi di accertamento

Scadenza termine decadenza di cui all’art. 1, comma 161, della legge n. 296 del 27 Dicembre del 2006. TERMINE PROROGATO AL 26 MARZO 2024 PER EFFETTO DELL'ART. 67, COMMA 1, DEL D.L. 18/2020, CONVERTITO NELLA LEGGE N. 27/2020

26 marzo
2023

Notifica avvisi di accertamento

Scadenza termine decadenza di cui all’art. 1, comma 161, della legge n. 296 del 27 Dicembre del 2006. TERMINE PROROGATO AL 26 MARZO 2024 PER EFFETTO DELL'ART. 67, COMMA 1, DEL D.L. 18/2020, CONVERTITO NELLA LEGGE N. 27/2020

MEMOWEB n. 39 del 23/02/2024

Nuovo Statuto dei diritti del contribuente: schema di regolamento di applicazione

La Fondazione IFEL di ANCI ha pubblicato lo schema di Regolamento che recepisce le novità apportate dal d.lgs. 219/2023

Presidente della Repubblica

Decreto legislativo 12 febbraio 2024, n. 13

Disposizioni in materia di accertamento tributario e di concordato preventivo biennale

Quesito del 20/01/2024

TARI - officine collegate indirettamente al processo produttivo

Si scrive per una azienda di produzione industriale (alimentare), a cui è stata già applicata la detassazione delle superfici di produzione, dei magazzini di materie prime e dei prodotti finiti funzionalmente ed esclusivamente collegati al processo produttivo.
Il problema interpretativo si pone per le superfici adibite ad officina dove viene effettuata la manutenzione e riparazione dei macchinari utilizzati per la produzione.
Possono considerarsi, sebbene collegati indirettamente al processo produttivo, assoggettabili alla TARI?
E applicabile la stessa valutazione ai magazzini, collegati ai locali dove si svolge l'attività manutentiva, contenenti parti di ricambi e macchinari imballati, detassando dalla superficie assoggettata alla TARI, su dimostrazione del contribuente, solo la superfice dove si producono imballaggi secondari e terziari?

Quesito del 16/02/2024

IMU - lottizzazione

Due contribuenti A-B proprietari di terreni edificabili inseriti in una lottizzazione, a seguito di un loro accordo, hanno stabilito, il valore totale delle aree edificabili, 220.000,00 (tale importo viene ripartito per il versamento dell'imposta in base alle percentuali, da loro accordate del 70 A e 30% B) e il totale dei mq edificabili, 9000. Il contribuente B ha costruito su un'area fabbricabile di sua proprietà, 2000mq, rientrante nella lottizzazione, un'abitazione, in questo caso la rendita complessiva su cui entrambi devono, secondo le proprie % , versare l'imu deve essere calcolata su 7000mq? In questo modo anche l'altro contribuente A ottiene un' "agevolazione" dalla costruzione dell'immobile da parte di B dato che il valore totale delle aree edificabili si abbassa.