Usa le linguette per muoverti velocemente tra gli uffici di Omnia!
Cos'è Progetto Omnia

Richiedi una demo gratuita e scopri i vantaggi esclusivi di Omnia

  • Le "nuove" sanzioni per le violazioni anagrafiche

    Approfondimento sulla Legge n. 213 del 30 dicembre 2023, in vigore dal 1° gennaio 2024, che ha introdotto un nuovo regime sanzionatorio per i cittadini italiani residenti all’estero che non provvedono a detta iscrizione, prevedendo una sanzione amministrativa pecuniaria da 200 euro a 1.000 euro per ciascun anno di mancata iscrizione, fino a un massimo di 5 anni

    Demografici

    Casetta di legno a uso ripostiglio: quando serve la SCIA

    Un manufatto di 11 mq. con altezza massima di 2,48 mt. stabilmente connesso al suolo tramite una fondazione a platea è assimilabile, piuttosto che a un ripostiglio, a un locale adibito a deposito funzionalmente autonomo e dal carattere permanente

    Polizia Tecnico LL. PP.

    Frazionamento dell'immobile con creazione di camere da letto indipendenti: serve il permesso di costruire

    Consiglio di Stato: la suddivisione edilizia interna che integra una vera e propria ristrutturazione edilizia con cambio di destinazione d’uso, da rurale a residenziale/ricettivo, deve essere assentita con autonomo permesso di costruire

    Polizia Tecnico LL. PP.

  • Decreto PNRR 2024: bozza e riepilogo delle principali misure

    Il provvedimento varato dal CdM prevede misure di rafforzamento della capacità amministrativa delle amministrazioni titolari delle misure PNRR e dei soggetti attuatori e novità in materia di sicurezza sul lavoro

    Area PNRR Personale Polizia Tecnico LL. PP.

    Elettori temporaneamente all'estero in un Paese UE: esercizio del voto per le elezioni europee

    Per votare nei seggi istituiti dai seggi consolari, gli elettori temporaneamente all’estero devono presentare apposita domanda al Consolato competente entro giovedì 21 marzo 2024

    Demografici

    Piano Triennale per l’informatica nella PA: webinar lunedì 4 marzo 2024

    Un approfondimento sarà dedicato agli strumenti a disposizione delle amministrazioni

    Affari generali Amministrazione digitale Area PNRR

  • 28febbraio
    Contributi straordinari

    Rendicontazione delle risorse ricevute alle amministrazioni pubbliche eroganti.

    Ragioneria

    28febbraio
    Assolvimento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche

    Promemoria riepilogativo delle disposizioni e delle relative scadenze

    Ragioneria Amministrazione digitale

    28febbraio
    Contributo assistenti sociali: invio prospetto riassuntivo

    Entro il 28 febbraio ciascun Ambito territoriale deve inviare un prospetto riassuntivo al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, tramite la piattaforma SIOSS, anche per conto dei Comuni che ne fanno parte

    Personale

  • Fondo risorse decentrate

    Si chiede di sapere se le somme relative alla contrattazione decentrata siano da considerarsi comprensive degli oneri e dunque le somme da impegnare sul capitolo del fondo debbano essere comprensive di IRAP, INPS e CPDEL o queste voci devono essere impegnate separatamente?

    Personale

    Pasto gratuito mensa scolastica per personale ATA

    Si chiede se sia obbligatorio da parte dell'ente locale fornire il pasto gratuito al personale ATA. In caso affermativo, si chiede se sia limitato al solo personale ATA che presti attività lavorativa presso la mensa e se la scuola debba dichiarare nominativi e mansioni.

    Affari generali

    Chiarimenti su lavoratori categorie protette L. 68/1999

    Questo ente ha effettuato assunzione con procedura di mobilità ai sensi dell’art. 30 del D.lgs. n. 165/2001 di lavoratore dipendente a tempo pieno e indeterminato proveniente da altro ente locale. L’inizio del rapporto di lavoro con questo ente ha avuto decorrenza dal 30.12.2020. Nel bando di mobilità sottoscritto dai candidati a suo tempo era previsto, tra i requisiti per l’ammissione alla selezione, il possesso della necessaria idoneità fisica alla mansione prevista (istruttore amministrativo con mansioni impiegatizie). Il candidato poi assunto da questo ente ha regolarmente presentato la domanda di ammissione al bando di mobilità comprensiva di tutti gli elementi richiesti, compresa copia dell’attestazione di idoneità fisica alle mansioni in corso di validità.
    A seguito di colloqui intercorsi con l’amministrazione di provenienza del dipendente interessato, relativamente alla sistemazione di rapporti finanziari per una convenzione tra enti che aveva previsto l’utilizzo condiviso del dipendente transitato nei ranghi di questo ente per un periodo di tempo di due mesi, questa amministrazione è venuta a conoscenza dell’inclusione del dipendente interessato nell’elenco dei lavoratori con disabilità da parte dell’ente di provenienza, ai sensi della legge n. 68/1999. Tale inclusione è stata considerata valida fino al trasferimento del lavoratore.
    Il lavoratore assunto con la procedura di mobilità, in sede di presentazione della domanda, e successivamente al perfezionamento del trasferimento, non ha comunicato a questo ente l’appartenenza alle categorie protette di lavoratori.
    A seguito di richiesta di integrazione di trasmissione dei documenti riguardanti il lavoratore assunto per mobilità, inoltrata da questo ente a quello di provenienza del lavoratore interessato, si è evidenziata l’inclusione di suddetto lavoratore nelle categorie protette per disabilità certificata con percentuale del 70%. Tale inabilità è stata certificata da apposita commissione INPS con decorrenza 01.03.2017 e revisionabile a partire dal mese di febbraio 2019. L’ente di provenienza non è in possesso di ulteriori certificazioni da parte di commissioni sanitarie abilitate.
    Alla luce di quanto sopra esposto si chiede quale debbano essere le azioni da intraprendere da parte di questo ente, quale attuale datore di lavoro, alla luce dei fatti emersi.
    A titolo esemplificativo si chiede:
    - Se debba essere comunque richiesta visita a commissione abilitata per il riconoscimento di disabilità;
    - Se deve essere effettuata comunicazione al centro per l’impiego per l’inclusione del lavoratore nelle categorie protette per questo ente alla luce di una situazione preesistente e non più revisionata;
    - Se sussistano ulteriori obblighi in capo al datore di lavoro in applicazione delle tutele previste per le categorie protette di lavoratori ai sensi della sopraccitata legge n. 68/1999.

    Personale

Cos'è Progetto Omnia?

Informazione

Operatività

Approfondimento
Normativo

Consulenza