Usa le linguette per muoverti velocemente tra gli uffici di Omnia!
Effettua una ricerca all'interno di quest'area scrivendo le parole chiave nella casella e facendo clic su "Cerca".
Con la ricerca avanzata è possibile filtrare con precisione i contenuti di questa sezione.
Attraverso le funzioni scadenzario e adempimenti, puoi salvare nel tuo quaderno le scadenze precaricate.
Con la navigazione integrata puoi copiare contenuti da Omnia e salvarli nel tuo adempimento.

Rassegna stampa

10 risultati di 1375

Il processo di digitalizzazione alla prova pratica della funzionalità; come, cosa, quando, e chi sono le domande a cui rispondono i contenuti di quest’area pensata per accompagnare i Comuni verso la transizione digitale

1 marzo 2022

Appalti, prime intese al Senato Nel Pnrr la riforma articolata in 14 tappe

Sono poco più di venti gli emendamenti alla legge delega sugli appalti che governo e maggioranza hanno condiviso e che si dovrebbero cominciare a votare da oggi in commissione al Senato. L'obiettivo è chiudere il voto sugli emendamenti in settimana. La legge delega è il terzo di 14 fra traguardi e obiettivi che il governo si è impegnato con il Pnrr a raggiungere per varare la riforma degli appalti

23 febbraio 2022

Revolut va con PagoPA a commissioni zero

Il sistema di pagamento unificato verso la Pubblica amministrazione si conferma sempre più come uno strumento di semplificazione per i cittadini e di efficienza per la Pa che non deve rincorrere i rivoli di ricavi derivanti da tributi, imposte, multe, rette. Da inizio anno sono state 47 milioni le transazioni effettuate per un controvalore di 8 miliardi di euro, più del doppio di un anno prima.

18 febbraio 2022

Consultazione al via per le 600 procedure da semplificare

Alla semplificazione amministrativa in Italia la materia certo non manca. Ma l'obiettivo, scritto a pagina 93 del Pnrr, resta ambizioso: ripensare e sciogliere almeno 200 procedure entro la fine del 2024, e almeno 600 entro la chiusura del piano nel 2026.

18 febbraio 2022

Contratti d'appalto, no proroghe

La materia dei contratti pubblici è «ad alto rischio corruttivo» e le stazioni appaltanti devono adottare misure specifiche di prevenzione. È questo quanto ha chiesto l'Anac nel corposo documento del 2 febbraio 2022 che detta orientamenti per la pianificazione anticorruzione e trasparenza 2022 per i responsabili dei piani anticorruzione, dedicando un importante focus, articolato in più parti, alla materia dei contratti pubblici

31 gennaio 2022

Pa più digitale con cloud e sistemi che si parlano

Nel Pnrr ci sono 65 miliardi di euro che, a vario titolo, sono destinati a rendere l'Italia più digitale. Di questi, 9, 72 sono riservati all'e-government, a sviluppare le capacità informatiche della pubblica amministrazione. La prospettiva è di ridurre sensibilmente, se non annullare, il divario tra due Italie: quella del Centro-Nord più "connessa" e quella del Centro-Sud che arranca.

9 dicembre 2021

La programmazione nella p.a. si rinnova

Nel decreto a firma del ministro della pubblica amministrazione, Renato Brunetta, composto di 12 articoli, sono fissate le istruzioni per la costruzione del Piano accompagnate da una bozza di modello per le amministrazioni.

1 dicembre 2021

Transizione 4.0, pronti i codici tributo per il Pnrr

Con la risoluzione n. 68/E del 30 novembre 2021, l'Agenzia delle entrate ha identificato i codici tributo per consentire l'utilizzo in compensazione, tramite modello F24, dei crediti d'imposta sostenuti dalla misura

23 novembre 2021

Meno burocrazia e digitalizzazione per spingere il piano

L'impatto del Pnrr sull'economia italiana è vincolato da una serie di varianti di assoluto rilievo legate principalmente alla capacità progettuale dei comuni, ai mille ostacoli burocratici, a una digitalizzazione ancora primordiale e a rapporti mai veramente collaborativi tra le diverse istituzioni locali e nazionali.

12 novembre 2021

Concorsi, mani libere per la P.a.

La revoca di un'aggiudicazione provvisoria può essere disposta anche per ragioni di opportunità, senza sottostare alle forme dell'autotutela decisoria in quanto non si è in presenza di un atto conclusivo del procedimento; non è necessario un raffronto tra l'interesse pubblico e quello privato sacrificato.

4 novembre 2021

Certificati anagrafici con Spid

Firmato il decreto che rende operativa l'Anpr: per scaricare i certificati anagrafici o inviare le domande di residenza basterà Spid o la Carta di identità elettronica. Tutto questo grazie a una base dati comune, l'Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr), che collegherà in rete le anagrafi di tutti i municipi (7.784 gli enti aderenti per una popolazione interessata di 66,4 milioni di persone)