Usa le linguette per muoverti velocemente tra gli uffici di Omnia!
Effettua una ricerca all'interno di quest'area scrivendo le parole chiave nella casella e facendo clic su "Cerca".
Con la ricerca avanzata è possibile filtrare con precisione i contenuti di questa sezione.
Attraverso le funzioni scadenzario e adempimenti, puoi salvare nel tuo quaderno le scadenze precaricate.
Con la navigazione integrata puoi copiare contenuti da Omnia e salvarli nel tuo adempimento.

Ragioneria

I.V.A./Split payment

Quesiti

10 risultati di 121

Quesito del 14/02/2022

Passaggio dal regime forfettario al regime ordinario

Un professionista in regime forfettario ha emesso a fine dicembre 2021 una parcella nei confronti del comune assoggettandola al regime forfettario di cui sopra. La fattura non è stata pagata entro il termine dell'esercizio ed ora a gennaio 2022 il professionista ci comunica di essere soggetto, a partire dal 01.01.2022 al regime ordinario.
Dovendo procedere alla liquidazione della parcella, si chiede come procedere: si applica la ritenuta d’acconto? occorre richiedere un'integrazione della parcella con assoggettamento ad Iva?

Quesito del 21/12/2021

Acquisto immobile con finanziamento regionale

L’amministrazione intende procedere all’acquisto di un immobile di proprietà di una società a partecipazione pubblica che gestisce il patrimonio di edilizia residenziale pubblica (E.R.P.) per destinarlo a edilizia residenziale pubblica in locazione a canone sociale. Il cedente ha scelto, nell’offerta di vendita, di sottoporre l’operazione a IVA (10%).
L’acquisto è interamente finanziato da contributo della Regione Toscana che copre oltre al costo netto di acquisizione dell’immobile, l’IVA e le spese accessorie (spese notarili, oneri di registrazione e di trascrizione). Il contributo della Regione Toscana sarà impegnato dalla Regione, a favore del Comune, entro il 31.12.2021 ma verrà versato nelle casse dell’ente solo nel mese di gennaio 2022, questo, a mio avviso, consente all’ente di accertare l’importo del contributo nell’anno 2021 e di incassare nel 2022 il contributo a residui.
Poiché il rogito notarile per l’acquisto dell’immobile ci sarà solo nel 2022 si chiede se è possibile impegnare nell’anno 2021 la spesa per la realizzazione dell’investimento, attivando direttamente il FPV che consente di reimputare la spesa in conto capitale per l’acquisto dell’immobile (comprensiva di tutte le spese accessorie) sull’anno 2022 oppure l’uscita dovrà al 31.12.2021 confluire in avanzo vincolato, da applicare nell’anno 2022.

Quesito del 17/11/2021

Deduzioni contributi inziative natalizie

Il ns. Comune, è intenzionato a realizzare alcune iniziative durante il periodo natalizio (la pista sul ghiaccio, le luminarie etc.) I commercianti che vorranno, potranno versare un contributo in forma liberale per la realizzazione delle iniziative.
Ci hanno chiesto però una dichiarazione per il versamento effettuato ai fini della deduzione dal reddito di impresa.
Proprio in relazione a tale richiesta si chiede se, in base a quanto previsto dal TUIR, sia ammissibile tale deduzione oppure debba riferirsi necessariamente ad attività per gli Enti locali (istituzionali, culturali etc.) che non rientrano nel caso di specie.
In alternativa potrebbero essere considerati come tanti contratti di sponsorizzazione? In questo caso però dovremmo fatturare il servizio e per il Comune l’attività di organizzazione di iniziative non è un servizio IVA commerciale.

Quesito del 04/10/2021

Servizio economato e fatturazione elettronica.

Di rado il Comune ha necessità di effettuare delle spese minute e di modico valore avvalendosi del servizio economato, con pagamento pertanto in contanti. Tali spese, come chiarito dalla circolare n. 15/E del 2015 sono escluse dal meccanismo dello split payment. Sovente però i fornitori sostengono di dover emettere necessariamente la fattura elettronica richiedendo inoltre il pagamento tramite bonifico bancario. Questa situazione comporta per l'ente delle difficoltà operative causa assoggettamento allo split payment. Si chiede pertanto come possono essere gestiti tali acquisti di modico valore col servizio economato e documentati da fattura elettronica.

Quesito del 23/09/2021

Richiesta SMART CIG per versamento IVA split payment.

In merito al servizio di affrancatura meccanizzata della corrispondenza cartacea, che prevede costi di noleggio apparecchiatura, costi per l'affrancatura e versamento dell'IVA all'erario tramite Poste Italiane a carico dell'ente, si chiede se sia dovuta o meno l'acquisizione dello SmartCIG per il semplice versamento dell'IVA all'erario.
Si consideri che l'ente versa un canone alla ditta fornitrice per il solo noleggio,ha a disposizione una somma erogata (depositata in via anticipata per l'effettivo costo delle singole affrancature) e riconosce alle Poste italiane lo split payment e quindi versa direttamente l'IVA all'erario per ciascuna affrancatura.

si chiede se sia dovuta o meno l'acquisizione dello SmartCIG per il semplice versamento dell'IVA all'erario.

Distinti saluti

Quesito del 30/04/2021

Pagamento diretto subfornitori appalto e Split payment

Un subfornitore (installatore ponteggi), chiede di essere pagato direttamente dal comune, in quanto teme di non essere pagato dall'appaltatore. L'appaltatore concorda per il pagamento diretto, ma la fattura emessa dal subfornitore all'appaltatore è con iva (no rerverse charge come avviene per i subappalti. Chiedo se è possibile pagare direttamente il subfornitore, se si come ci si comporta con IVA Split?

Quesito del 26/05/2020

Possibilità per il Comune di acquistare su Amazon

È possibile per un Comune fare una carta di credito e pagare acquisti, per esempio, con Amazon?

Quesito del 15/05/2020

Applicazione IVA realizzazione barriera stradale

Nel caso della realizzazione di un'opera nuova, consistente nella barriera stradale laterale a protezione di un ponte su cui transita una strada, con realizzazione di cordolo in c.a. per il posizionamento della barriera, la fornitura e il posizionamento della barriera stradale, trattandosi di un'opera ex novo che riguarda la viabilità e quindi una urbanizzazione primaria, o almeno parte in quanto il ponte (strada) esiste già, è applicabile l'aliquota i.v.a. al 10% trattandosi anche di messa in sicurezza?
L'opera è finanziata con il contributo decreto crescita ai piccoli comuni (€ 11.597,90).

Quesito del 12/03/2020

Servizi a domanda individuale - cessione gratuita

Il ns. comune vorrebbe attribuire gratuitamente l’uso del teatro (soggetto a gestione commerciale), al conservatorio musicale; il comune, per l'uso del teatro, si fa pagare le spese per i costi riferiti all'apertura, in questo caso invece vorrebbe cederlo gratuitamente per 3 serate. Trattandosi di un servizio a domanda individuale, ai fini iva, come ci dobbiamo comportare visto il mancato incasso della tariffa e dall'altra parte i costi che l'ente sostiene per l'apertura.

Quesito del 24/02/2020

Aliquota IVA per interventi manutenzione straordinaria

Abbiamo necessità di conoscere l'aliquota IVA da applicare nel caso di interventi di manutenzione straordinaria (efficientamento energetico e sistemazione della copertura) della palestra della scuola media.
Ci risulta che nel caso di costruzione/ampliamento si deve applicare l'IVA agevolata del 10% (costruzione di opere di urbanizzazione primaria e secondaria); nel caso di interventi manutentivi su fabbricati esistenti, che aliquota IVA deve essere applicata?