Questionario fabbisogni standard con proroga al 30 marzo | progettoomnia.it

Logo progettoomnia.it
 

Memoweb

Quotidiano informativo e documentale per la P.A. locale

 
Ragioneria - Segreteria
memoweb n°41 del 27/02/2015

Questionario fabbisogni standard con proroga al 30 marzo

Raggiunto il 26 febbraio l'accordo con il ministero dell'Economia in Conferenza Stato-Città che concede una proroga di 30 giorni rispetto al termine previsto per la compilazione dei questionari sui fabbisogni standard. Per la riapertura dei questionari, ci si può rivolgere direttamente al SOSE all'indirizzo email assistenzaquestionari@fondazioneifel.it.

A ridosso della scadenza indicata dal Dm Economia e Finanze 22 dicembre 2014, arriva l'accordo con il Mef per posticipare di 30 giorni la restituzione al SOSE del questionario unico denominato FC10U, finalizzato all'aggiornamento e all'acquisizione dei dati rievanti ai fini della determinazione dei Fabbisogni standard di Comuni, Unioni di Comuni e Comunità montane.

A comunicarlo è l'Ifel con una nota che anticipa la decisione in attesa che l'atto sia ratificato in occasione della prima Conferenza Unificata utile.

La decisione "salva" gli enti in ritardo dal blocco del primo pagamento utile dei trasferimenti a qualunque titolo erogati: la sanzione, prevista dall'articolo 5, comma 1, lettera c) del Dlgs 216/2010, è accompagnata dalla pubblicazione della denominazione dell'ente sul sito del ministero dell'Interno.

Si ricorda che i questionari, ai sensi dell'articolo 54, comma 1 del Dl 69/2013, sono disponibili sul sito internet della SOSE - Soluzioni per il Sistema Economico S.p.A. all'indirizzo all'indirizzo https://opendata.sose.it/fabbisognistandard. Il legale rappresentante dell'ente e il responsabile economico finanziario dovranno sottoscrivere entrambi il questionario interamente compilato.

 
Grafiche E. Gaspari - P.Iva 00089070403 - Tel. 051 763200 - E-mail: info@egaspari.net
preferiti Imposta ProgettoOmnia come Homepage