La proroga del bilancio trascina con sè le aliquote dei tributi | progettoomnia.it

Logo progettoomnia.it
 

Memoweb

Quotidiano informativo e documentale per la P.A. locale

 
Tributi - Ragioneria - Segreteria
memoweb n°92 del 13/05/2015

La proroga del bilancio trascina con sè le aliquote dei tributi

L'accordata proroga al 30 luglio ha come conseguenza l'ampliamento dei termini per intervenire nella disciplina dei tributi propri dei Comuni modificando aliquote e agevolazioni fino a fine luglio, ben oltre quindi il pagamento dell'acconto Imu e Tasi che per legge è fissato al 16 giugno.

Bilanci di previsione al 30 luglio significa anche delibere sui tributi propri alla stessa data.
La proroga per i previsionali, decisa lo scorso 7 maggio in conferenza Stato Città, impatta naturalmente sulla possibilità dei Comuni di intervenire sulle aliquote di Imu, Tasi, addizionare Irpef e tariffe dei servizi, spostando la bandierina del termine ultimo per la loro deliberazione assieme a quello di approvazione del bilancio di previsione.

Nessun problema per i contribuenti chiamati a pagare Imu e Tasi entro il 16 giugno. Per disciplina consolidata (articolo 13, Dl n. 201/2011 per l'Imu; comma 688, articolo 1, Legge 147/2013 per la Tasi), il pagamento degli acconti di Imu e Tasi è da eseguire sulla base dell'aliquota e delle detrazioni in vigore nei dodici mesi dell'anno precedente: il conguaglio in sede di saldo sanerà eventuali discordanze in caso di variazioni di aliquote e detrazioni.

Si ricorda che le delibere andranno pubblicate sul sito del ministero dell'Economia e delle Finanze entro il 28 ottobre 2015.

 
Grafiche E. Gaspari - P.Iva 00089070403 - Tel. 051 763200 - E-mail: info@egaspari.net
preferiti Imposta ProgettoOmnia come Homepage