Certificazione Unica, niente sanzioni per gli invii tardivi senza dati per la precompilata | progettoomnia.it

Logo progettoomnia.it
 

Memoweb

Quotidiano informativo e documentale per la P.A. locale

 
Personale
memoweb n°30 del 13/02/2015

Certificazione Unica, niente sanzioni per gli invii tardivi senza dati per la precompilata

Per il primo anno di applicazione della nuova modalità di dichiarazione dei redditi, l'invio delle certificazioni uniche contenenti redditi non dichiarabili con il 730 possono essere inviate anche dopo il 9 marzo 2015.

L'agenzia delle Entrate precisa alcune indicazioni sul modello relativo alla Certificazione Unica 2015.

Per semplificare la prima applicazione dell'invio telematico dei dati gli operatori potranno scegliere se compilare la sezione dedicata ai dati assicurativi Inail o se inviare o meno le certificazioni contenenti esclusivamente redditi esenti.

«Sempre per il primo anno - si legge nel comunicato - fermo restando che tutte le certificazioni uniche che
contengono dati da utilizzare per la dichiarazione precompilata devono essere inviate entro il 9 marzo 2015, quelle contenenti esclusivamente redditi non dichiarabili mediante il modello 730 (come i redditi di lavoro autonomo non occasionale) possono essere inviate anche dopo questa data, senza applicazione di sanzioni».

 
Grafiche E. Gaspari - P.Iva 00089070403 - Tel. 051 763200 - E-mail: info@egaspari.net
preferiti Imposta ProgettoOmnia come Homepage